Lo Sapevi Che lo Spot Sara Assicurazioni è Sessista?

Vi erano mancate le pubblicità di servizi? Lo so, vi capisco. Neppure a me. Ma finalmente sono tornate a farci sentire e vedere le loro apparentemente immancabili narrative sessiste, che non possiamo non accogliere sul blog. Diamo un caldo benvenuto a Sara Assicurazioni.
Vediamo lo spot.

Enrico si fa strada fuori dalla palazzina in cui abita, presumibilmente per andare a lavoro, e saluta cordialmente quella che parrebbe essere una persona delle pulizie: Pina. Qualche passo e il nostro protagonista si ferma, così da poter fissare una giovane donna che cammina in direzione della sua moto, mentre Pina parla di mantidi religiose. In risposta alle nozioni di nuova scoperta, Enrico informa Pina dei benefici di Saraincasa, offerta di Sara Assicurazioni. Pina non lo sa, ma fa finta di saperlo, mentre Enrico continua a fissare, in modo per nulla inappropriato, la motociclista. Parliamone.

Continua a leggere

Marion – Sessismo per Dormire

Ho rimandato, rimandato e rimandato, ma finalmente mi sono decisa a scrivere sulle comunicazioni di quest’azienda. Mettetevi comodi e comode (possibilmente in intimo, per onorare l’occasione) e guardiamo insieme uno dei video pubblicitari di Marion.

Un uomo (Alessandro Greco) e una donna (Stefania Orlando) salutano caramente i loro cari amici per poi procedere con la presentazione dell’offerta Marion Platinum Collection. E ora fate ciao ciao a una giovane donna in intimo accoccolata a prendere il sole su un materasso posizionato in giardino. Poi stacco in studio, lattice, doghe, ritorno alla donna in intimo su materasso da giardino presso piscina, ancora studio, active care, ammortizzatore, set notte, giovane in costume (o forse lingerie, ma cambia poco) che esce da piscina per avvicinarsi al materasso collocato proprio lì. Chiamate ora, consulente, giovane donna mezza nuda che si diletta con il materasso, sempre lei che ci guarda sorridente, CHIAMATE VI PREGO PER CARITÀ MARION SOLUZIONI PER DORMIRE!1! Parliamone.

Continua a leggere

Settimana Enigmistica – Sessismo, Portami Via

Con l’articolo di oggi ci allontaniamo dalle solite categorie di prodotti per esplorarne una nuova. Niente pulizie, niente cibi, niente servizi né cura del corpo. Parliamo di giornali. Nello specifico, parliamo della Settimana Enigmistica. Mettetevi comodi e comode e guardiamo i due spot.

Un uomo si culla beato su un’amaca, facendo le parole crociate. La musica è rilassate e accompagnata dal rumore del vento. A un tratto sopraggiunge una ragazza in costume rosso succinto, che ancheggia in direzione del protagonista, cogliendolo di sorpresa. Altri secondi sulla ragazza ancheggiante, poi sull’uomo che sgrana gli occhi. La ragazza si fa sempre più vicina e, una volta trovatasi faccia a faccia con l’uomo, gli chiede il biglietto con voce maschile, facendo svegliare il protagonista dal sogno che stava facendo sul treno. La settimana enigmistica l’aveva portato via.

Continua a leggere

Bilboa – Sessualizza la Tua Voglia di Sole

Pronti e pronte per scoprire come si è rinnovata pubblicitariamente un’altra azienda di cui ho parlato l’anno scorso? So che non state più nella pelle, quindi non vi farò attendere troppo. L’ambito è quello della cura di sé. Il marchio? Bilboa.

Una scritta in sovraimpressione ci invita a scoprire il segreto per un’abbronzatura intensa, mentre sul lato scorre il retro del corpo di una modella, di cui possiamo vedere il deretano sia in versione asciutta che in versione bagnata, e di cui possiamo anche scorgere una visione laterale di uno dei seni. A concludere, una carrellata di prodotti Bilboa. Parliamone.
Continua a leggere

Nella Mia Sessualizzazione, c’è Chilly

Certa che vi siano mancati, oggi torno a parlarvi di prodotti per la cura del corpo. Relativamente ai temi del blog, le problematiche più comuni in quest’ambito pubblicitario sono la genderizzazione innecessaria e la sessualizzazione gratuita. Di quale dono ci avrà fatto la grazia Chilly, con il suo spot estivo? Shhh, lo so che il titolo anticipa, ma facciamo finta di no.

Assolutamente estasiata, una giovane donna ci annuncia che nel suo intimo c’è Chilly. Ondeggiando braccia e sedere, la protagonista si avvia gioiosamente verso la doccia, culla la confezione di Chilly evidenziando le curve del seno e ridendo smodatamente, poi si sorregge il seno, carezza pube, cosce e glutei – curandosi di mostrarci tutto perché sì! Arriva una seconda giovane, anche lei ancheggiante e felice di usare Chilly. Lo spot si conclude con la consueta immagine della confezione di Chilly sovrapposta al pube di una ragazza. Parliamone.

Continua a leggere