Tombola.it – Stereotipizza il Divertimento

Oggi torniamo a giocare d’azzardo! Che ci sia una certa forma di inevitabilità nel fatto che attività con elevato potenziale malsano vengano pubblicizzate in modi in qualche misura venefici? Mettiamo da parte questo spunto di riflessione e guardiamo insieme lo spot del portale Bingo Tombola.it.

Un gruppo di persone si siete attorno a un tavolo per scambiarsi idee finalizzate alla preparazione dello spot di Tombola.it. Un uomo ci parla del fatto che sia costantemente in attesa della bella figliola. Interviene un secondo uomo, per rivendicare la sua, di attesa – quella della mamma. Spunta infine la voce della ragione (una donna) che invita a mettere da parte questi dettagli e divertirsi tutti insieme. Parliamone.

Continua a leggere

SNAI – Oggettivale Tutte

L’articolo di oggi è all’insegna del “per non dimenticare”. Lo spot in questione, infatti, ha smesso di scorrere sugli schermi intorno alla metà del mese scorso, essendo rigidamente legato all’evento dei Mondiali di Russia. Nonostante ciò, ho pensato che valesse la pena di cementare la testimonianza della sua messa in onda. Vediamo un po’ cos’hanno partorito le menti creative dietro alla pubblicizzazione SNAI.

Un uomo di mezz’età sospira mogio osservando la foto che stringe tra le mani, mentre il narratore commenta sul suo essere stato tradito, nonostante l’avesse sempre amata. Ma tu guarda ‘sta stronza, eh. Ah, parlava della Nazionale di calcio! Ecco che per invitare l’uomo a smettere di piangersi addosso, lo spot ci introduce a una pletora di donne provenienti da più parti del mondo e che appaiono curiosamente interessate al protagonista (spettatore). Grazie all’incoraggiamento del narratore, l’uomo si decide a non soffrire più per una don-squadra sola, e a divertirsi con tutte. La pubblicità termina con tutta la ciurma allegra a fare il tifo in un negozio SNAI. Parliamone.

Continua a leggere

StarCasinò. Ora lo so…che sei sessista!

Grazie alla gentilissima segnalazione di Irene (che ringrazio), ho avuto l’opportunità di metter gli occhi sullo spot di cui sto per parlarvi. Qualcuno di voi forse lo conosce già ma, anche tra coloro che non hanno familiarità con i contenuti, sono piuttosto sicura che saranno in molti a riconoscere gli elementi discutibili presenti. Ma basta chiacchiere e vediamo un po’ come StarCasinò sceglie di presentarsi al pubblico!

Un uomo trascorre una cenetta romantica con quella che potrebbe essere la sua compagna o, più probabilmente, una ragazza con cui ha scelto di uscire e che considera come potenziale partner. Ma il nostro povero protagonista si sta annoiando tremendamente. Ecco che, deus ex machina, fa il suo ingresso una seconda figura femminile che, in men che non si dica, porta via con sé l’uomo, che si accomiata con un semplice gesto. Dopo aver esposto i benefici di StarCasinò, la ragazza interroga il protagonista per verificare che abbia ben compreso il tutto. Meno male! Meno male che ora lo sa, che questo StarCasinò è così eccezionale! Tutto è bene quel che finisce bene (considerando che questa pubblicità comincia e finisce male, traete voi le conclusioni). Parliamone.

Continua a leggere