Inizio Anno Senza Stereotipi

Il 2018 ci ha donato una quantità di amarezze e orrori pubblicitari che dovrebbe bastare per una vita intera. Sappiamo che così non sarà e che nei prossimi mesi non mancheranno rappresentazioni spiacevoli e stereotipate. Ma prima di rifiondarci nella melma, direi che possiamo concederci una piccola pausa. Come? Celebrando quelle poche voci fuori dal coro che sono comparse sui nostri schermi nei mesi scorsi. La seconda parte di questo filone, insomma. Partiamo con la visione!

Continua a leggere

Linfe Vitasnella – Benessere e Leggerezza? Roba da Donne

Per voi che avete voglia di leggerezza, oggi continuiamo a parlare di bevande. Vediamo insieme la pubblicità del nuovo prodotto Vitasnella (sì, ancora Ferrarelle): le Linfe.

Musica e colori vivaci accompagnano una giovane che si trova catapultata in mezzo alla natura subito dopo aver bevuto in ufficio, in compagnia delle altre due protagoniste e di tre colleghi. La seconda giovane, circondata dalla prima e dalla terza, fa yoga bevendo il prodotto Vitasnella. L’ambientazione scelta per la terza protagonista, che è sempre assieme alle altre due e qui anche con i tre ragazzi, è il mare. Le tre si mettono in posa e si stendono sulle sdraio, con i ragazzi che si curano di fare ombra. Al termine dello spot, la narratrice ci presenta i tre prodotti, mostratici in parallelo con le tre protagoniste. Parliamone.

Continua a leggere

Bilboa – Sessualizza la Tua Voglia di Sole

Pronti e pronte per scoprire come si è rinnovata pubblicitariamente un’altra azienda di cui ho parlato l’anno scorso? So che non state più nella pelle, quindi non vi farò attendere troppo. L’ambito è quello della cura di sé. Il marchio? Bilboa.

Una scritta in sovraimpressione ci invita a scoprire il segreto per un’abbronzatura intensa, mentre sul lato scorre il retro del corpo di una modella, di cui possiamo vedere il deretano sia in versione asciutta che in versione bagnata, e di cui possiamo anche scorgere una visione laterale di uno dei seni. A concludere, una carrellata di prodotti Bilboa. Parliamone.
Continua a leggere

Nivea e la Corsa all’Eterna Giovinezza

C’è uno spot, che va in onda da tempo e con frequenza, che mi fa accapponare la pelle ogni volta che lo vedo. Mi riferisco alla pubblicità del prodotto Nivea Cellular Filler. Forse l’avete già in mente, forse no. In ogni caso, vediamola insieme:

È orgoglio, quello negli occhi del bambino che indica sua madre, conscio della sua bellezza; è vanità quella negli occhi di lei. È, poi, stupore quello del bimbo e shock quello di sua madre quando la bambina indica sua nonna, raggiante e sicura in questa gara a chi è più bella e giovane. Vediamo queste donne chiaramente poste in esposizione per essere valutate sulla base della loro giovanile avvenenza. E le vediamo tutt’altro che turbate dalla cosa. Tutt’altro. Sembrano ben contente di essere apprezzate (in quanto belle) e che i propri figli e nipoti siano fieri di loro…per l’aspetto piacevole e, soprattutto, giovane che dimostrano.

Continua a leggere

Salute? L’estetica vende di più. (Onilaq)

Lo spot di oggi non riguarda pulizie o merendine, né tantomeno bambini o, in senso stretto, prodotti per la cura dell’aspetto. La ragione per cui lo trovo non solo particolarmente dannoso, ma anche perfetto rappresentante di una delle più grandi problematiche legate anche agli stereotipi di genere, la spiegherò a breve. Per prima cosa, procediamo con la visione della pubblicità di Onilaq:

Il prodotto pubblicizzato nello spot, Onilaq, appunto, è un vero e proprio medicinale (a base di Amorolfina, un composto con proprietà fungistatiche che fungicide) che si occupa di trattare l’onicomicosi, meglio nota come micosi delle unghie, un problema piuttosto diffuso, e spesso sottovalutati, sia tra donne che tra uomini. A sorpresa, forse, stavolta il fulcro problematico dello spot non è la scelta di utilizzare un soggetto femminile. Non lo è perché, salvo eccezioni (l’igiene intima, ad esempio), a differenza di quanto avviene per pubblicità di prodotti di altro genere (gli ambiti di sovente trattati nel blog: pulizia, alimenti per bambini, cura del corpo e dei capelli), in quelli legati a problemi di salute è già presente una relativa varietà per quanto concerne il sesso dei protagonisti.
Ma allora dov’è il problema?
Continua a leggere