Registratore di Stereotipi Barbie

Dopo aver concluso il 2020 parlando di infanzia, inizio il 2021 facendo lo stesso. Perché tutto quel che viene poi, è creato e nutrito dai semi che piantiamo qui. E sono semi orrendi come mai prima d’ora. Che ci dici, Barbie?

Udite, udite! L’allegro brand Barbie, che negli ultimi anni ha speso più di qualche soldino per convincere di essere progressista e inclusivo (con grande successo, perché ci vuole assolutamente nulla a farlo, e i brand lo sanno benissimo. Noi molto meno), si conferma l’esatto contrario, con zero sorpresa di chi ha sviluppato una misura di immunità – e, ahimè, non è mai abbastanza – alla manipolazione del marketing.


Continua a leggere